Alpe Adria: da Grado a Salisburgo

Dal 20 al 27 agosto pedaleremo lungo la ciclovia Alpe Adria, inaugurata nel giugno 2010 e non ancora completata nella parte italiana, che ci porterà, in 6 giorni, dalla città balneare di Grado a Salisburgo in Austria.

La prima parte del percorso si snoda attraversando la pianura friulana: da Monfalcone, raggiungeremo Grado e Aquileia, importante sito archeologico, fino ad arrivare a Udine.

Dal capoluogo, la ciclabile passa tra un paesaggio ondulato sempre più suggestivo mano mano che risale la valle del Tagliamento, per poi correre sul vecchio tracciato della ferrovia dismessa fino al Tarvisio e proseguire in una lussureggiante foresta fino ai pressi del confine con il territorio austriaco.

A Villach imboccheremo la pista ciclabile della Drava, risalendo la vallata del fiume tra boschi e pittoreschi villaggi alpini fino a Spittal e poi ancora per un breve tratto fino al bivio della valle

“Grado” del torrente Seebach, entrando così nel parco nazionale degli Alti Tauri, con le loro cime maestose alte più di 3000 metri sotto cui passeremo a bordo di un trenino per attraversare il famoso tunnel, che segna il confine tra la regione carinziana e il salisburghese. Siamo quasi al termine della nostra avventura a due ruote, il treno arriva a Bad Gastein, si risale in bici e percorriamo in discesa la valle attraversando importanti centri turistici e termali fino ad arrivare in vista dei parchi e dei quartieri residenziali che circondano la nostra meta: la città di Salisburgo.

1°giorno

SABATO 20 AGOSTO 2011 = MONFALCONE>AQUILEIA; (dislivello nullo, lunghezza km 40 circa); ritrovo alla stazione di Bologna e partenza per Monfalcone con la formula treno+bici; arrivo a Monfalcone e … si comincia a pedalare nella pianura friulana fino a Grado e poi Aquileia dove ci fermeremo con sistemazione in Ostello per pernottamento e prima colazione (camere triple con servizi privati), ristorante convenzionato adiacente. PRANZO AL SACCO.

2°giorno

DOMENICA 21 AGOSTO 2011 = AQUILEIA>VENZONE; (dislivello +300 mt, lunghezza km 75 circa); Borghi medioevali, città fortificate ed il centro di Udine sul nostro tracciato tra ciclabile e strade secondarie; fino a Venzone per sistemazione in Albergo con trattamento di mezza pensione (camere doppie e triple con servizi privati). PRANZO AL SACCO

3°giorno

LUNEDI’ 22 AGOSTO 2011 = VENZONE>TARVISIO; (dislivello + 600, lunghezza km 65 circa); le prime salite su strade tra pittoreschi scorci e poi di nuova sulla ciclabile fino al Tarvisio. Sistemazione in Albergo con trattamento di mezza pensione (camere doppie e triple con servizi privati). PRANZO AL SACCO

4°giorno

MARTEDI’ 23 AGOSTO 2011 = TARVISIO>SPITTAL; (dislivello + 400, lunghezza km 75 circa); Villach e poi sulla ciclabile della Drava fino a Spittal. Sistemazione in Albergo con trattamento di mezza pensione (camere doppie e triple con servizi privati). PRANZO AL SACCO

5°giorno

MERCOLEDI’ 24 AGOSTO 2011 = SPITTAL>BISCHOFSHOFEN; (dislivello + 500, lunghezza km 85 circa); percorso misto con un tratto “da comodi trasportati” sul mitico trenino che attraversa il tunnel dei monti Tauri per arrivare poi pedalando alla nostra penultima meta. Sistemazione in Albergo con trattamento di mezza pensione (camere doppie e triple con servizi privati). PRANZO AL SACCO

6°giorno

GIOVEDI’ 25 AGOSTO 2011 = BISCHOFSHOFEN>SALISBURGO; (discesa, lunghezza km 50 circa); in tranquilla discesa attraverso le valli fino a Salisburgo. Sistemazione in struttura da precisarsi vicina al centro storico con trattamento di mezza pensione (camere doppie e triple con servizi privati). PRANZO AL SACCO

7°giorno

Salisburgo - la casa natale di MozartVENERDI’ 26 AGOSTO 2011 = SALISBURGO IN LIBERTA’; giornata libera alla scoperta della città a piedi o lungo le numerose ciclabili della zona. Il centro storico sarà interessato da gruppi musicali presenti per il Festival della Musica di Salisburgo; (trattamento di mezza pensione in camere doppie e triple con servizi privati, c.s.). PRANZO LIBERO

8°giorno

SABATO 27 AGOSTO 2011 = RIENTRO A BOLOGNA – con pulman privato e carrello portabici al seguito; arrivo previsto in prima serata (s.i.), (varie soste con libero ristoro in autogrill)

QUOTA DI ADESIONE:

EURO 650,00= A PERSONA (per spese viaggio gestite dal capogita per nome e conto dei partecipanti). (Alla data attuale manca ancora una conferma alberghiera, pertanto l’importo sopra indicato potrebbe non essere definitivo ma è in ogni caso da considerarsi piuttosto attendibile).

MODALITA’ DI ISCRIZIONE:

da subito e fino al 27/05/2011; prenotazione in segreteria CAI previa conferma da parte del Capogita (sissy.pm@virgilio.it) dei posti disponibili, con versamento a titolo di acconto di Euro 200,00= e saldo entro il 20 luglio 2011. I versamenti possono essere effettuati in contanti presso la Segreteria (merc-giov-ven 16-19; lunedì sera previo accordi) oppure con bonifico bancario sul c/c CAI presso BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA – IBAN IT 94 Q 05387 02400 000000 783406 inviando copia contabile al fax 051 362092 o pdf allegato mail all’accompagnatore. NON SARANNO ACCETTATE ISCRIZIONI SENZA VERSAMENTO DELL’ACCONTO.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio in treno fino a Monfalcone
  • Auto per trasporto bagagli
  • Viaggio di ritorno da Salisburgo a Bologna con Bus + carrello portabici
  • Alloggio per 7 notti in hotel con trattamento di mezza pensione (camere doppie/triple con servizi privati) con esclusione di bibite, vino ed altri extra personali.
  • Quota iscrizione euro 5,00 per soci CAI

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tutti i pranzi; bevande ai pasti; cena ad Aquileia ed in ristoranti diversi da quelli previsti.
  • Quota non soci CAI pari a: iscrizione euro 10,00 + assicurazione CAI e soccorso alpino euro 42,00.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce comprende.

PARTECIPANTI:

Numero minimo 14

Numero massimo 20

N.B.: la quota di adesione è stata calcolata su un numero minimo di 14 partecipanti per la fattibilità del viaggio secondo le condizioni indicate nella “quota comprende”; in caso di partenza con un minor numero di iscritti dovranno essere rivisti i costi e le modalità del trasporto.

A chi rinuncia al viaggio, salvo sostituzioni e trattenute le spese di organizzazione, non verrà restituito l’importo versato; i responsabili dell’associazione possono valutare, insindacabilmente ed in casi eccezionali, la restituzione di parte dell’importo in caso di rinuncia al viaggio per gravi motivi personali. In ogni caso tale restituzione avverrà successivamente alla rendicontazione del viaggio e terrà conto delle spese comunque sostenute per conto del rinunciatario.

PRENOTAZIONI: da oggi fino al 27 maggio 2011, ad esaurimento posti.

DIFFICOLTA’: percorso su ciclabili e strade secondarie a basso traffico veicolare; dislivello non impegnativo ma si richiede allenamento necessario per affrontare una vacanza in bicicletta percorrendo un totale di circa 400 km.

BICI CONSIGLIATA: trekking bike o mtb ruote lisce con equipaggiamento cicloturistico di borse, ricambi, camere d’aria di scorta, ect.

30 MAGGIO 2011 – ore 21.00 – SEDE CAI – RIUNIONE INFORMATIVA PARTECIPANTI

Accompagnatore: Patrizia Montanari (sissy.pm@virgilio.it; 339 4389171)

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco e portare camere d’aria di scorta e kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici * Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.

Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.