Lavino di Monte S.Pietro

8 maggio 2011

Da Casalecchio a Zola Predosa, a Madonna Prati poi su fino a San Lorenzo pedalando su un vecchio percorso di pellegrinaggio ripristinato, che pochi conoscono ma che ci riserverà alcune interessanti vedute su Modena e Bologna. Da San Lorenzo in discesa verso Calderino per poi proseguire verso Monte S. Pietro e rimanere sul crinale tra le Valli del Samoggia e della Landa, fino a Monte Maggiore, luogo previsto per la sosta pranzo davanti ad uno splendido paesaggio che nulla ha da invidiare alle colline toscane, amate mete di tante nostre escursioni.

Abbiamo previsto un piccolo rinfresco a base di ghiottonerie dolci, salate, bibite ed ulteriori dolcetti extra offerti, che integreranno il VOSTRO consueto PRANZO AL SACCO… 

Pomeriggio in libertà con ampie possibilità: > per i pigri, un riposino al sole; >per i più golosi che non ne hanno mai abbastanza, un gelato a Calderino (3km di sola discesa); > per i più sportivi, altri chilometri da pedalare verso nuovi scorci di panorami inconsueti…

Programma: Ritrovo ore 9.30 al parcheggio Biagi a Casalecchio Reno (BO); difficoltà: TC (vedi schema qui sotto riportato); dislivello + 400/-500 circa; Lunghezza totale: 25 km circa relativo al solo percorso mattutino

Bici consigliata: trekking bike e MTB con gomme slick o semi slick; rapporti da salita… strada 70% asfaltata…30% strada bianca

Costo gita € 2,00 SOCI CAI – € 10,00 NON SOCI CAI

Per partecipare alla gita occorre segnalare il proprio interesse all’accompagnatore

entro la sera di GIOVEDI’ 5 MAGGIO 2011

Per il rinfresco sono previsti circa € 5,00 a testa da precisarsi alla chiusura delle iscrizioni

Accompagnatore: Massimo Lolli (cell. 347 1236948 dopo le ore 15.00)

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco e portare camere d’aria di scorta e kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici * Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.