I SENTIERI DELLE BONIFICHE NORD 2011

15 ottobre 2011 – Dopo l’Olanda, l’Italia è il paese dove è più vasta la frazione della superficie agraria sottratta alla palude con la bonifica. Questo complesso progetto tra stato e privati, segna l’evoluzione delle istituzioni consorziali con fasi di sviluppo politico-economiche logiche nell’epoca liberale post unitaria.

Il territorio bolognese nella zona a nord della via Emilia, è caratterizzato dalla presenza di numerose opere di bonifica, costituite da canali, sbarramenti, impianti idrovori che hanno lo scopo di tutelare il territorio dalle inondazioni per un verso, e di fornire acqua per uso irriguo dall’altro nei periodi di scarsa piovosità.

L’escursione prevede la percorrenza di alcune delle principali zone della bonifica dell’area bolognese verso Ferrara, con visita all’Ecomuseo delle acque del Dosolo e alla vicina cassa di espansione e zona di riequilibrio ecologico, nonché all’impianto idrovoro di Bagnetto gestiti dal consorzio della Bonifica Renana.

Ritrovo sabato 15 ottobre ore 9,00 all’entrata di Villa Angeletti (Bologna), pedaleremo su piste e percorsi ciclabili fino a Bentivoglio. Il percorso proseguirà verso est fino a Castello d’Argile, tappa all’Ecomueso delle acque e all’adiacente area naturalistica, dove sarà presente un funzionario del Consorzio della Bonifica Renana, per una breve visita guidata. Si proseguirà poi fino all’impianto idrovoro di Bagnetto per un’altra sosta e visita guidata per spiegare il sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche attraverso il sistema della bonifica.

Proseguiremo poi lungo l’argine del torrente Samoggia per poi raggiungere nuovamente Bologna.

Il percorso rappresenta anche un importante appuntamento per verificare lo stato delle piste ciclabili nell’area bolognese, anche a scopo dimostrativo dell’utilità di queste vie alternative al traffico motorizzato al fine di sensibilizzare anche le pubbliche amministrazioni sul tema.

Il percorso completamente pianeggiante, misto asfalto e facile sterrato si svolge prevalentemente su ciclabili dedicate e quasi completamente prive di traffico, solo brevi tratti su strade con traffico ridotto.

Percorso adatto a tutti, con un minimo di allenamento alla sella per il chilometraggio indicato.

Lunghezza totale km. 70 circa; difficoltà: TC; PRANZO AL SACCO

Bici consigliata: percorso per trekking bike o altra bici con gomme robuste, non adatto per bicicletta da corsa

Costo gita € 2,00 SOCI CAI – € 5,00 NON SOCI CAI

Per partecipare alla gita occorre segnalare il proprio interesse all’accompagnatore ENTRO IL 13 OTTOBRE 2011

Accompagnatore: Gabriele Rosa – Info: ( gabriele_rosa@alice.it – tel. – 348 2558420 , 348 3345651)