STELLATA ROCCA-BURANA 29/04/2012

DOMENICA 29 APRILE

ATTENZIONE !! NUOVA VERSIONE DETTAGLI VIAGGIO TRENO !!!

Seguire il corso del fiume Po lungo una delle piste ciclabili più lunghe  d’Italia….chi vive da queste parti è abituato ad apprezzarne i percorsi, a piedi o in bicicletta, in tutte le stagioni dell’anno. I boschi e le golene del Po  sono luoghi dove regna una grande tranquillità, dove è possibile ritrovare il piacere di vivere al ritmo del proprio respiro.

Noi ne percorreremo la sponda destra da Pontelagoscuro fino ad incrociare il Cavo Napoleonico  che nasce come canale scolmatore nel 1807, appunto sotto il dominio di Napoleone Bonaparte al quale i bolognesi avevano chiesto di provvedere definitivamente alla sistemazione idraulica del fiume Reno, le cui piene disastrose causavano gravissime esondazioni nella pianura.

Attualmente si tratta  di un’opera, assai più vasta ed imponente di quanto, ovviamente, non fosse stato progettato in epoca napoleonica, ma, in ogni modo, è rimasto il nome dell’imperatore francese. Arriveremo quindi a Stellata, di cui si  hanno le prime notizie sulla vocazione difensiva militare di Stellata già attorno all’anno Mille con la presenza di fossati e trincee. La posizione di Stellata lungo la sponda destra del Po, esattamente di fronte a Ficarolo posto sulla riva sinistra del fiume, ripeteva uno schema tradizionale nella distribuzione degli insediamenti fluviali sia lungo tutto il corso del Po che degli altri fiumi di pianura, facendone un nodo strategico di primaria importanza che resistette per centinai di anni agli attacchi delle navi nemiche che risalivano il sistema deltizio del Po. Nel 1708 con la conquista degli Austriaci e la demolizione dei bastioni, Stellata perde definitivamente la sua funzione difensiva.

Ritorno mediante un percorso immerso nel verde di un “corridoio ecologico” che collega Bondeno a Ferrara lungo il corso del Canale di Burana.

Programma: treno delle 09.12 per Ferrara; ritorno previsto a Bologna per le ore 17.50  (salvo imprevisti); treno successivo con arrivo alle ore 18.50). NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 15; Ulteriori partecipanti potranno prendere il treno precedente delle ore 08.12 ed aspettare il gruppo alla stazione di Ferrara.

PRANZO AL SACCO.

DifficoltàTC/TC ( vedi schema qui sotto riportato);  Lunghezza totale: ca. 70  km; dislivello: nullo.

Bici consigliata: percorso tutto su asfalto,  per city bike o trekking bike

costo gita  €  2,00  SOCI   CAI   –    €   7,00  NON SOCI CAI

(biglietto treno persona € 8,80 a/r + 3,50 bici)

Per partecipare alla gita occorre segnalare il proprio interesse all’accompagnatore   ENTRO  MARTEDI’  24 APRILE  2012

Direttore di gita:  PATRIZIA MONTANARI   (sissy.pm@virgilio.it  )

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco, portare camere d’aria di  scorta,  kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici * Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.

Scala difficoltà dei percorsi di CICLOTURISMO  in conformità alle  indicazioni del C.A.I.  sezione di BOLOGNA

La difficoltà viene espressa con una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/). Alle sigle può essere aggiunto il segno +, se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.  (Per “sconnesso” si intende  un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti)

TC (turistico) Piste ciclabili, facili sterrati a fondo compatto,  strade asfaltate a bassa densità di traffico motorizzato; percorsi medi e dislivelli irrilevanti;
MC (medie capacità tecniche) Piste ciclabili, facili sterrati,  strade asfaltate a bassa densità di traffico; percorsi lunghi e dislivelli  a volte anche impegnativi  ove necessita cmq un buon allenamento fisico.

Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo