VERSO L’ALTA VIA DEI PARCHI – variante 07/07/12

SABATO 7  LUGLIO  2012 – VARIANTE

L’alta via dei Parchi dell’Emilia Romagna è un itinerario di oltre 450 Km voluto dalla Regione Emilia-Romagna per promuovere un territorio di interesse naturalistico, paesaggistico e storico che attraversa sette parchi naturali lungo il crinale appenninico che divide Emilia-Romagna, Toscana e Liguria, collegato alle vie dei pellegrini, Francigena e dei Romei, con possibilità di visitare antiche pievi e borghi appenninici, immergendosi in ambienti incontaminati, come il Parco delle Foreste Casentinesi e dell’Appennino Tosco-Emiliano, dei parchi regionali delle Valli del Cedra e del Parma, dell’Alto Appennino modenese, del Corno alle Scale, dei Laghi di Suviana e Brasimone e della Vena del Gesso Romagnola.

La nostra ciclo escursione impegnativa si svolge tra i comuni di Vernio (300 m), in provincia di Prato, verso Castiglione de Pepoli a nord, per la provincia di Bologna, percorrendo un tratto del Parco dei Laghi. Dalla stazione di Vernio in salita su asfalto verso Montepiano (700 m). Qui valuterermo se iniziare la parte più tecnica e impegnativa del giro, verso il borgo di Risubbiani, fino al valico della Crocetta (817 m) poi per Rifiletti, prendendo il sentiero CAI 00 o sentiero Italia che sale sul versante del M. Tronale immergendoci in fitte faggete e abetaie, ora adibite a territorio di ripopolamento della fauna selvatica, fino a raggiungere dopo circa 2 h il borgo di case di Monte Tavianella (1003 m.) sopra l’omonimo laghetto, che ha come unico immissario-emissario il rio delle Mesole, un ruscello che confluisce a valle nel Setta e che segna il confine tra le due province e regioni. Scenderemo su asfalto tra le abetaie della Foresta delle Cottede ubicata nel lato bolognese, che percorreremo in discesa fino al Ponte in località la Storaia.

Da qui ripasseremo per Montepiano verso la Badia di Santa Maria del 1095 in una radura sul torrente Setta presso il romitorio del beato Pietro, con il portale ornato da rilievi e da una figura di ‘orante’ e con all’interno un gruppo di affreschi del 1260, del XIV e inizi del XV secolo. Continueremo poi per sentiero CAI 27 con tratti in salita fino a San Giuseppe, verso il bacino del Brasimone. Poi verso Sasso Bibbo e fontana del boia, con giro panoramico del lago del Brasimone, che si percorre fino alla Scaliera, Da qui inizia una lunga discesa fino a Castiglione de Pepoli e poi sempre in discesa verso la stazione di San Benedetto Sambro.

Programma: Treno per Vernio da Stazione Centrale sabato ore 6.45, da stazione Bologna S.Ruffillo ore 6.53 . Arrivo a Vernio ore 7.36 – Ritorno a Bologna previsto per il  pomeriggio con treno da San Benedetto Sambro – Castiglione P. delle ore 15:11  – Portare acqua e pranzo al sacco.

Difficoltà tecnica: MC/MC;  vedi tabelle allegate e normativa CAI

Dislivello complessivo: 1200 m; lunghezza totale: circa 50 Km   Quota massima : Case di Monte Tavianella ( m.1025 )

N.B:  il dislivello in discesa ( 975 m) è percorso quasi  tutto su asfalto ed è uguale al dislivello in salita percorso per 500 m su asfalto, il tratto impegnativo e tecnico sui sentieri CAI è di circa 400 m .

Costo gita  €  2,00  SOCI   CAI   – € 7,00 NON SOCI CAI

Per partecipare alla gita occorre segnalare il proprio interesse all’accompagnatore; Carla Garavaglia    cell. 333-6931964

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco, portare camere d’aria di  scorta,  kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici * Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.

Scala difficoltà dei percorsi MTB  in conformità alle indicazioni del C.A.I.  (commissione  nazionale)La difficoltà viene espressa con una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/). Alle sigle può essere aggiunto il segno +, se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.  (Per “sconnesso” si intende  un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti)

TC (turistico) percorso su strade sterrate dal fondo compatto e scorrevole, di tipo carrozzabile;
MC ( media capacità tecnica) percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi, carrarecce…) o su sentieri con fondo compatto e scorrevole;
BC ( buone capacità tecniche) percorso su sterrate molto sconnesse o su mulattiere e sentieri dal fondo piuttosto sconnesso ma abbastanza scorrevole oppure compatto ma irregolare, con qualche ostacolo naturale (per es. gradini di roccia o radici);
OC (ottime capacità tecniche) come sopra ma su sentieri dal fondo molto sconnesso e/o molto irregolare, con presenza significativa di ostacoli.

Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo

Carta escursionistica 1:25.000 e guida ai percorsi Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone, Valli del Brasimone e del Limentra di Treppio; Carta dei sentieri della Provincia di Prato-  scala 1:50000 CAI di Prato

http://www.parks.it/parco.suviana.brasimone

http://www.diocesiprato.it/pagina_template.asp?id=35&page_id=224&page_id2=246&page_id3=379

http://sne.caiemiliaromagna.org/index.php/component/sobi2/?sobi2Task=sobi2Details&catid=9&sobi2Id=322