ALTA VAL TUSCIA – 5-6/10/2013

SABATO 5 e DOMENICA 6 OTTOBRE 2013

Alla scoperta dell’Italia centrale….  Alta Val Tuscia, in provincia di Viterbo, con i suoi paesaggi collinari e le sue strade piene di avventura, come “La Via Francigena” o il “Sentiero dei Briganti”.   Il 70% dei ns. percorsi saranno fuoristrada, a volte ripidi ma sempre pedalabili.

1° giorno:  Selva del Lamone:    Da Montefiascone, una volta lasciati i bagagli all’ Hotel Altavilla e visitato il paese, andremo alla Selva del Lamone in auto, per ritornare poi a fine pomeriggio.  Ci addentreremo nella sua foresta, aspra e selvaggia, sviluppata da una vasta area lavica che, ricca di ammassi lavici, col tempo ha formato anfratti bui, siepi impenetrabili ed anfiteatri di lava.

Dislivello 400/500 mt slm; km. 40 circa;  difficoltà MC; pranzo al sacco con possibilità di ristoro.

 2°  giorno:  Via Francigena, Lago di Bolsena:   Sulla Via Francigena per raggiungere Bolsena e quindi proseguire in un susseguirsi di paesaggi fermi al tempo dei Viandanti e Pellegrini diretti a Roma; un percorso di pellegrinaggio che anche  il vescovo Sigerico fece da Canterbury nel X secolo.  Ci inoltreremo nella strada lungo il lago per arrivare fino al bel paese medievale di Capodimonte, con il suo famoso castello. Pausa pranzo, al sacco con possibilità di sosta in trattoria tipica. Di nuovo in sella, continueremo il percorso con veduta delle isole Martane per arrivare a Montefiascone con bello strappo finale…

Dislivello 1300/1400 mt slm, km. 65 circa; difficoltà MC.

 Viaggio con auto proprie; Bici Consigliate:  MTB con ruote tassellate

Ritrovo: Sabato 5 ottobre 2013, h. 7,00 –  Parcheggio vicino alla Rotonda Biagi a Casalecchio di Reno.

 Pernottamento e colazione € 30,00 a persona, presso l’hotel Altavilla di Montefiascone;  più cena al ristorante sabato sera, circa 18/20,00 euro.

 Costo gita  € 2,00  SOCI   CAI –     € 10,00  NON SOCI CAI  (+ costo pernottamento e cena)

Per partecipare alla gita occorre versare caparra di 30,00 euro e contattare l’accompagnatore

ENTRO IL  28 SETTEMBRE 2013        NUMERO MINIMO 5 PARTECIPANTI

 Accompagna: IVAN FERRETTI (i.ferretti@libero.it;  348-4464534)

RIUNIONE ORGANIZZATIVA LUNEDI’ 30/09 ore 21.00-nuova sede CAI – VIA STALINGRADO, 105 –

 

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco,   portare camere d’aria di  scorta,  kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici *  Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.

 

Scala difficoltà dei percorsi MTB  in conformità alle indicazioni del C.A.I.  (commissione  nazionale)

La difficoltà viene espressa con una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/).  Alle sigle può essere aggiunto il segno +, se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.  (Per “sconnesso” si intende  un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti)

TC

(turistico) percorso su strade sterrate dal fondo compatto e scorrevole, di tipo carrozzabile;

MC

( media capacità tecnica) percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi, carrarecce…) o su sentieri con fondo compatto e scorrevole;

BC

( buone capacità tecniche) percorso su sterrate molto sconnesse o su mulattiere e sentieri dal fondo piuttosto sconnesso ma abbastanza scorrevole oppure compatto ma irregolare, con qualche ostacolo naturale (per es. gradini di roccia o radici);

OC

(ottime capacità tecniche) come sopra ma su sentieri dal fondo molto sconnesso e/o molto irregolare, con presenza significativa di ostacoli.

 

 

 

 2013ottobre 5-6_Cicloescursionismo ALTA VAL TUSCIA-LAGO BOLSENA

 

 

 

 

 

Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo