SIBILLINI – 28/29 GIUGNO 2013

 Una catena montuosa che si erge nel cuore dell’Italia fino a raggiungere, con il M. Vettore i 2.476 m.

E’ qui, nel regno della mitica Sibilla che nel 1993 è nato il Parco Nazionale Monti Sibillini (oltre 70.000 ha) con lo scopo di salvaguardare l’ambiente: lupo, aquila reale, falco pellegrino e numerose specie endemiche sono i segni più evidenti di una diversità e di una ricchezza biologica che, unitamente al fascino delle abbazie e dei centri storici medioevali, disseminati a guisa di corona alle falde del gruppo montuoso, hanno contribuito a determinare un mondo antico e suggestivo dove il tempo sembra, ancora oggi, essersi fermato per rendere omaggio a una realtà di così straordinaria bellezza.

 Programma:  ritrovo sabato ore 6.30  Palazzo Sport di San Lazzaro – via Caselle ( auto proprie); 

1° giorno: giro ad anello di 35/40 km circa; dislivello 600/800 mt; difficoltà MC/MC+

2° giorno: giro ad anello di 40/45 km circa; dislivello 800/1000 mt;difficoltà MC/MC+

Pranzi al sacco; pernottamento presso il RIFUGIO COLLE LE CESE con trattamento di mezza pensione. (camere da 2-3-4 e 6 letti)

 

POSTI LIMITATI:  MASSIMO 16 PARTECIPANTI; (si accettano prenotazioni in ordine cronologico)

 Bici: percorso esclusivamente per MTB con ruote tassellate

 

Costo gita  €  2,00  SOCI   CAI   –    €   15,00  NON SOCI CAI

(+ euro 50,00 costo pernottamento albergo  )

 

Per partecipare alla gita  segnalare il proprio interesse all’accompagnatore e versare caparra  di     30,00       ENTRO  MERCOLEDI’  30 APRILE  2014         (Riunione organizzativa 23  giugno  – ore 21.00)

Info: Ivan Ferretti  ( i.ferretti@libero.it     tel.  348-4464534)

 

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco  e  portare camere d’aria di  scorta e kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici *  Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita.  

Scala difficoltà dei percorsi MTB  in conformità alle indicazioni del C.A.I.  (commissione  nazionale)

La difficoltà viene espressa con una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/).  Alle sigle può essere aggiunto il segno +, se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.  (Per “sconnesso” si intende  un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti)

MC

 ( media capacità tecnica) percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi, carrarecce…) o su sentieri con fondo compatto e scorrevole;

                                   Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo

                         vedere scheda allegata:              2014 giugno 28-29_Sibillini -MTB