CASTROCARO – 03/05/2014

Castrocaro Terme e Terra del Sole ( Castruchêra e Tèra de Sòl in romagnolo) è  noto per la sua stazione termale e per essere la sede del Festival di Castrocaro, dedicato alla scoperta di nuovi cantanti. Ma questo borgo medioevale è famoso anche per la sua Rocca che si erge, da oltre un millennio, sopra  una rupe piuttosto singolare.  Questo accentuato affioramento di roccia carsica, detto localmente sasso spungone, è ciò che resta di una antichissima scogliera sottomarina di età pliocenica (10 milioni di anni fa), formata da calcarei arenacei organogeni, ricchissimi di resti fossili marini di notevole interesse geologico. Grazie alla sua posizione elevata e di difficile accesso, quindi facilmente difendibile, la rupe ebbe valore strategico sin dalla preistoria, offrendo, nelle diverse grotte ancora visibili, un sicuro rifugio ai suoi abitatori. Di essi è attestata la presenza fin dal neolitico, palesata dal ritrovamento in loco di numerosi reperti, tra cui una bella accetta in diorite verde. La rupe assolveva inoltre molto efficacemente alla funzione di avvistamento, necessaria per sorvegliare il passaggio di uomini all’imbocco della vallata. Nell’alto medioevo la rupe su cui si erge la Fortezza segnava il confine che divideva il regno Longobardo dai domini bizantini. E’ in questo periodo che probabilmente vennero poste le prime pietre della torre che ancora oggi domina il paese.

 

Ma questa è anche terra di SANGIOVESE ….e  noi ne percorreremo le colline pedalando tra i vigneti; una meritata pausa in osteria con degustazione ci aspetterà come premio dopo tanti  saliscendi un po’ dolci e un po’ impegnativi….

 Programma:   ritrovo ore  07.45  al parcheggio PALAZZO DELLO SPORT di San Lazzaro – Via Caselle; (rientro previsto ore 17 circa  s.i.) – PRANZO AL SACCO CON PREVISTA SOSTA CANTINA

 

Difficoltà MC/MC ( vedi schema qui sotto riportato);  Lunghezza totale: ca. 35/40 km; dislivello: 1300 circa

Bici consigliata: mountain bike con ruote tassellate

 

Costo gita  €  2,00  SOCI   CAI   –    €   7,50  NON SOCI CAI

Per partecipare alla gita occorre segnalare il proprio interesse all’accompagnatore

ENTRO  GIOVEDI’  1 MAGGIO  2014

Direttore di gita:  IVAN FERRETTI   (  i.ferretti@libero.it  tel. 348-4464534 )

* E’ fatto obbligo a tutti i partecipanti di indossare il casco  e  portare camere d’aria di  scorta e kit di riparazione ed attrezzatura per piccoli guasti alla propria bici *  Il percorso potrebbe subire variazioni ad insindacabile giudizio dei direttori di gita * Portare lucchetto per bicicletta * L’accettazione dei partecipanti è ad insindacabile giudizio dei direttori di gita. 

 

Scala difficoltà dei percorsi MTB  in conformità alle indicazioni del C.A.I.  (commissione  nazionale)

La difficoltà viene espressa con una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/).  Alle sigle può essere aggiunto il segno +, se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.  (Per “sconnesso” si intende  un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti)

 

MC/MC

 

( media capacità tecnica) percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi, carrarecce…) o su sentieri con fondo compatto e scorrevole

                                Per il regolamento gite si deve intendere quanto indicato nelle normative pubblicate sul sito www.ciclocai.bo

                      VEDERE SCHEDA ALLEGATA:      2014 maggio 3_Castrocaro-MTB