Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Sasso Tignoso

26/06/2021 @ 8:00 17:00


Cicloescursione lungo la Via Vandelli in compagnia di Paolo Giorgi (ASC)


Ritrovo a Lama Mocogno, fraz. Barigazzo, nella piazzetta del
paese che si trova sulla sinistra e che offre anche parcheggio
auto alle ore 9,00
N.B.: Partenza in bici alle ore 9,30 dalla piazzetta.
Presso il punto di partenza vi è una fontana dalla quale è
possibile fare approvvigionamento di acqua.
Rientro previsto alle auto ore 15.00

Lunghezza: km 27 circa;
Dislivello: 900 mt circa;
Difficoltà scala CAI: MC/MC con un breve tratto BC
Tempo di percorrenza: 5 ore
L’escursione prevede oltre a strade sterrate
anche sentieri molto sconnessi. SOLO PER MTB


Per partecipare all’escursione occorre segnalare il proprio interesse a
Paolo Giorgi (ASC) – paologiorgi.mo@libero.it – cell. 335 330864
Iscrizioni entro venerdì 19 giugno
massimo 10 partecipanti, escursione solo per soci CAI
L’accompagnatore si riserva la facoltà di cambiare itinerario o di annullare l’escursione a seconda dello stato
dei sentieri, delle condizioni meteo o dei partecipanti.


Cicloescursione di media difficoltà che ripercorre parte della “Via Vandelli”, una via
storica di collegamento tra Emilia e Toscana, e che risale le pendici di un antico
ammasso vulcanico di origine marina.
Partiremo dalla località Barigazzo (1.240 m) subito in decisa salita su asfalto e poi a
mezzacosta in saliscendi su sterrato fino al Passo di Centocroci. Si prosegue sulla Via
Vandelli, realizzata intorno all’anno 1740 per mettere in comunicazione i ducati di
Modena e Massa, in piacevole saliscendi con uno spettacolare panorama sul Monte
Cimone e sull’alta valle dello Scoltenna. Incontreremo alcuni esempi di “capanne
celtiche” coi i famosi tetti “a scale” in lastre di arenaria e infine La Fabbrica, ex
stazione di posta per i viandanti che percorrevano la strada, recentemente
ristrutturata. Proseguiremo quindi per boschi di faggio e arriveremo con un’ultima
rampa al Sasso Tignoso, ammasso “ofiolitico” originatosi a seguito di eruzioni
vulcaniche sottomarine, da cui lo sguardo si apre a 360° sulle cime più importanti del
Frignano e dell’appennino reggiano, Monte Cimone, Giovo, Cusna, Alpesigola e sulla
valle del Dragone. Il rientro avverrà lungo lo stesso percorso di andata in quanto il
crinale dell’Alpesigola, causa presenza di alberi abbattuti, non è attualmente
praticabile con le mountain bike.
E’ previsto un tratto di circa 5’ con bici a spinta.
Non è previsto nessun tratto con bici a spalla
Avremo un punto acqua presso La Fabbrica a circa 2/3 del percorso di andata. Non vi
sono altri punti di ristoro lungo il percorso.
Portare pranzo al sacco.
Emergenza pandemia Covid
Per partecipare è necessario prendere visione delle allegate “Note operative per
partecipanti” del 4/5/2021, compilare il modulo di autodichiarazione e inviarlo via email
all’accompagnatore. È obbligatorio indossare la mascherina quando la distanza
tra persone è inferiore ai due metri. Munirsi di gel disinfettante.



Barigazzo

Barigazzo, Italia + Google Maps